[Dip. MINORILE e COMUNITA'] Incontro del 21 Luglio: Dotazioni organiche e F.U.A. @usbgiustizia

Roma -

Si è svolto, il 21 luglio scorso, l'incontro presso il Dipartimento della Giustizia Minorile e Comunità sulle Dotazioni Organiche e sul FUA 2017, alla presenza del dott. Starita e della dott.ssa Castellano.

USB P.I., in merito alla proposta del Dipartimento, di nuova dotazione organica, pur apprezzando lo sforzo di definire un numero che possa essere considerato congruo, in relazione ai carichi di lavoro, di operatori per ogni servizio e per ogni realtà, ha ribadito che comunque anche tale numero teorico proposto, resta insufficiente a garantire un servizio che possa definirsi decente, oltre a rilevare che il numero previsto di funzionari per l'area pedagogica e di servizio sociale, rispettivamente di 10 e 17 per la Sede Centrale, sembra essere eccessivo rispetto a quello invece pensato per le necessità del territorio.

L'Amministrazione ha specificato che tali numeri di personale, pensati per le funzioni centrali, servono per organizzare e programmare il lavoro che sul territorio verrà svolto .

Per quanto riguarda i lavoratori presenti, i numeri riflettono lo stato di crisi dei servizi: nell’area di servizio sociale, su 2300 funzionari previsti, ve ne sono solo 1701 presenti e di questi , 388, andranno in pensione a breve.

Tuttavia, nulla ha detto l'Amministrazione in merito ad un’eventuale copertura di questi posti. E' questo la cifra che rappresenta sempre più la crisi degli UEPE e della Giustizia in generale: l'assenza complessiva di programmazione, ricorrendo, invece, a “provvedimenti tampone” come l'assunzione di personale a contratto libero professionale, introducendo una forma di precariato molto pericolosa.

L'Amministrazione ha riferito che si avvieranno gli interpelli dopo l'approvazione del DM sulle dotazioni organiche.

Relativamente al FUA 2017, la proposta fornita dal dipartimento prevede per ogni lavoratore una media di 108 euro lordi per il 2017, poiché il 30% delle risorse sono destinate alle progressioni economiche per circa il 17% del personale. USB P.I ha chiesto con forza alla Parte Pubblica, che questa si faccia carico, al più presto, di una serie di interventi mirati alla copertura del personale che necessita e di superare ampiamente la quota del 17%.

L'Amministrazione ha ribadito che “la coperta è corta” ma comunque la trattativa FUA riprenderà per l'accordo definitivo, in sede mministeriale con tutti gli altri dipartimenti. USB P.I. ha rimarcato le pesanti condizioni di lavoro del personale del nuovo Dipartimento e auspica un intervento politico per incrementare il personale ed i fondi ad esso destinati.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni