[DGMC] Organizzazione Area Interdistrettuale Esecuzione Penale Esterna Venezia: La USB scrive al dipartimento

In allegato la lettera che la USB P.I. Giustizia DGMC ha inviato al dipartimento.

Roma -

Al Capo Dipartimento per la Giustizia Minorile e di Comunità –Dr.ssa Gemma Tuccillo

capodipartimento.dgmc@giustizia.it

Alla Direzione Generale Esecuzione Penale Esterna e di messa alla prova –Dr.ssa Lucia Castellano

dgepe.dgmc@giustizia.it

Alla Direzione Generale del Personale delle risorse e per l’attuazione dei provvedimenti del giudice minorile -Dott. Vincenzo Starita

dgpram.dgmc@giustizia.it

 

Oggetto: Organizzazione Area Interdistrettuale Esecuzione Penale Esterna Venezia

 

Nel constatare la permanenza di un drammatico “status quo” e, con l’occasione dell’incontro che la Dr.ssa Tuccillo e la Dr.ssa Castellano avranno con il Dirigente U.I.E.P.E. e con i Direttori degli Uffici Locali del triveneto a Venezia il prossimo 10 maggio 2018, questa Organizzazione Sindacale richiama l’Amministrazione agli impegni assunti per la risoluzione tempestiva delle gravissime criticità esistenti nell’UIEPE di Venezia, criticità più volte rappresentate e che, essendo intercorso ulteriore tempo, si sono, nel frattempo, aggravate.

Nel far seguito alla nota di questa Organizzazione Sindacale, inviata a Codesto Dipartimento il 14.02.2018 e al successivo incontro con la Dr.ssa Castellano avvenuto presso l’U.I.E.P.E di Venezia il 28.02.2018, si rappresenta che, allo stato, permane ed è peggiorata una situazione di grave disfunzione operativa per quanto riguarda, soprattutto, ma non solo, stante la carenza cronica di personale, l’Area Interdistrettuale.

Ad oggi, non risulta esservi una designazione del Dirigente definitiva, che per la sua natura di provvisorietà, rappresenta una modalità disfunzionale già da dicembre 2016.

Solo in data 4.05.2018 è stato, inoltre, bandito l’interpello per l’individuazione del Responsabile dell’area di coordinamento Interdistrettuale.

Non si è provveduto, altresì, a procedere al contestuale ridisegno della pianta organica dell’Area stessa, pianta organica ritenuta, nel corso dell’incontro sopraccitato, sia dalle Sigle Sindacali che da Codesta Amministrazione, assolutamente insufficiente ad implementare l’Interdistrettuale di un assetto efficiente.

 

Questa Organizzazione Sindacale sollecita, pertanto, per l’ennesima volta, l’Amministrazione ad intraprendere le azioni più opportune ed efficaci al fine di risolvere la grave situazione rappresentata, il cui perdurare comporterebbe la necessità di una significativa mobilitazione dei lavoratori.

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni