USB PI GIUSTIZIA scrive al Ministro Bonafede sulla crisi pandemica

Roma -

Caro Ministro,

al momento la situazione pandemica sta assumendo proporzioni gigantesche, tanto da indurre il governo a correre ai ripari con DPCM che si susseguono a ritmo, ormai, quasi cadenzato.

Gli uffici giudiziari e le sedi centrali del Ministero della Giustizia stanno pagando, in questo contesto, un tributo troppo alto in termini di contagiati e anche di vite umane. Tutto questo grazie all’inerzia e all’ignavia di chi ha la responsabilità di gestire il dicastero.

Sono mesi che non si hanno notizie ne’ di Lei Ministro, ne’ del Sottosegretario con delega al personale, probabilmente in tutt’altre faccende affaccendati.

Purtroppo il personale amministrativo, invisibile era ed invisibile è rimasto, nonostante le sue belle, ma vuote parole, durante l’insediamento. Come al solito tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare.

Il Suo silenzio, Ministro, in questi lunghi mesi è stato assordante, al punto tale che sono insorti gli avvocati, i magistrati, il personale, quest’ultimo lasciato in balia degli umori dei capi degli uffici.

....................

in allegato la nota completa

 

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati